Come separare in due una faccia da dividere, seguendo una linea di divisione. Analisi della parte rispetto alla direzione di trazione dello stampo per determinare la posizione ottimale per la linea di divisione. Uso dello strumento Linea di divisione per creare la linea di divisione.
Lesson
1 anno fa
ENG
Understand the characteristics of a large assembly, how SOLIDWORKS opens an assembly, and what can cause it to slow down. Also, a quick look at some possible solutions. Explore what makes a large assembly. Learn the sequence of steps SOLIDWORKS uses to open an assembly. Discover some common large assembly slowdowns.
Lesson
1 anno fa
ENG
Compare opening an assembly using each of the three assembly modes: Resolved, Lightweight, and Large Design Review. Discover the differences between each mode. Examine the best use for each mode and how to use them. Understand the options when switching between modes.
Lesson
1 anno fa
ENG
This is an introduction to some of the assembly techniques that can further reduce the time required to open and edit your large assembly. Learn the advantages of using assembly techniques. Examine some details about each technique. Understand how the testing tool Assembly Visualization can help you find components that need to be simplified.
Lesson
1 anno fa
ENG
Take advantage of selected global and local settings, techniques, and tips that can lead to faster assemblies. Examine helpful settings in System Options and Document Properties. Understand how to work with large assembly FeatureManager design trees. Learn a few tips to speed up view manipulations.
Lesson
1 anno fa
ENG
Scoprite come creare un'animazione per simulare lo svolgimento di un cavo da una bobina e l'avvolgimento dello stesso cavo su un'altra bobina. Uso di un'elica, un piano di riferimento e una sweep per la modellazione del cavo. Definizione delle equazioni per la modifica della geometria e la simulazione dell'avvolgimento del cavo. Creazione di un'animazione. Uso di un'elica, piani di riferimento e funzioni di sweep per la modellazione del cavo. Definizione delle equazioni per la modifica della geometria. Modifica del valore di un accoppiamento nel tempo tramite MotionManager.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Creazione di un'elica a passo variabile da utilizzare come percorso per la funzione di sweep. Informazioni sulle opzioni disponibili per la definizione della forma dell'elica a passo variabile. Creazione di un'elica a passo variabile. Posizionamento appropriato degli schizzi del profilo e del percorso per una funzione di sweep. Creazione di un piano normale a una curva in un punto specifico.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Uso di tecniche di modellazione delle superfici per la creazione di blend personalizzate nei punti in cui i raccordi generano risultati indesiderati. Rimozione di facce indesiderate da un modello tramite il comando Cancella faccia. Uso di curve della faccia e schizzi per la creazione di contorni di rifilatura. Rifilo delle facce in modo da ottenere un contorno netto per la blend. Uso del comando Superficie riempita per la creazione di una superficie tangente a tutte le facce adiacenti. Uso del comando Unisci superficie per combinare i corpi di superficie nel modello. Uso del comando Ispessimento per convertire le superfici in geometria solida.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Viene creata una funzione di intersezione per rappresentare il fluido all'interno di una bottiglia, quindi si utilizza lo strumento Proprietà di massa per determinare il volume della funzione creata. Creazione di una configurazione che rappresenta il liquido nella bottiglia. Creazione di un piano di riempimento che rappresenta il livello di riempimento della bottiglia. Uso di una funzione di intersezione per modellare il liquido all'interno di una bottiglia. Uso delle proprietà di massa per determinare il volume di un corpo solido.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Per controllare la visibilità e lo stile di visualizzazione dei componenti, è possibile creare stati di visualizzazione che possono essere collegati alle configurazioni di un assieme. Gli stati di visualizzazione consentono di mostrare e nascondere i componenti e permettono di controllarne la modalità di visualizzazione, l'aspetto e la trasparenza. Aggiunta di stati di visualizzazione a un assieme. Modifica delle proprietà visive dei componenti con stati di visualizzazione. Analisi delle tecniche di selezione dei componenti. Utilizzo del riquadro di visualizzazione. Apertura di un assieme con una configurazione e uno stato di visualizzazione specifici. Collegamento degli stati di visualizzazione alle configurazioni.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Gli accoppiamenti intelligenti consentono di automatizzare l'accoppiamento durante l'aggiunta di un componente a un assieme, oltre che di accoppiare i componenti esistenti. È possibile creare relazioni di accoppiamento diverse a seconda della geometria specificata per l'accoppiamento intelligente. Automazione degli accoppiamenti durante l'aggiunta di un componente a un assieme. Uso di accoppiamenti intelligenti per l'accoppiamento di componenti esistenti. Uso di accoppiamenti intelligenti con bordi circolari per generare più accoppiamenti contemporaneamente.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Il comando Copia con accoppiamenti permette di copiare componenti esistenti insieme ai relativi accoppiamenti. È possibile selezionare nuovi riferimenti per i nuovi accoppiamenti, al fine di modificare il posizionamento. Il comando Copia con accoppiamenti può essere utilizzato per creare nuove istanze di componenti, insieme ai relativi accoppiamenti. Identificazione dei riferimenti ripetuti per gli accoppiamenti copiati. Identificazione delle situazioni che richiedono nuovi riferimenti di accoppiamento per gli accoppiamenti copiati.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
È possibile definire sensori per monitorare proprietà specifiche di un modello e avvisare l'utente quando un valore non rientra nell'intervallo specificato. Aggiunta di un sensore per monitorare i valori delle proprietà. Impostazione di un avviso per informare l'utente che il valore di una proprietà non rientra nei limiti accettabili.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
È possibile creare componenti intelligenti selezionando componenti e funzioni durante la definizione di un assieme, quindi inserire componenti intelligenti in un assieme per aggiungere i componenti e creare le funzioni. Creazione di componenti intelligenti durante la definizione di un assieme. Inserimento di componenti intelligenti in un assieme per creare componenti e funzioni. Selezione delle facce di riferimento per le funzioni di un componente intelligente.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Una configurazione SpeedPak migliora le prestazioni degli assiemi di grandi dimensioni semplificando l'assemblaggio senza perdere i riferimenti ai file. Creare configurazioni SpeedPak. È possibile utilizzare le configurazioni SpeedPak negli assiemi di livello superiore. Vantaggi e limitazioni dell'utilizzo di una configurazione SpeedPak.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Selezione di componenti in base alla relativa posizione rispetto agli inviluppi degli assiemi e occultamento, soppressione o eliminazione di componenti selezionati. Utilizzo di inviluppi di assiemi come componenti di riferimento che vengono ignorati dalle distinte materiali e nei calcoli delle proprietà di massa. Conversione di componenti in inviluppi di assiemi. Selezione di componenti in base alla relativa posizione rispetto a un inviluppo di assieme. Come mostrare o nascondere i componenti selezionati tramite un inviluppo di assieme.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Come utilizzare i comandi della vista di disegno specifici per l'utilizzo di modelli di assieme che includono viste in sezione scomposta, viste di posizione alternativa e viste esplose. Uso delle proprietà delle viste di disegno per rappresentare le configurazioni degli assiemi. Creazione di una vista in sezione scomposta per mostrare i componenti interni di un assieme. Creazione di una vista di posizione alternativa utilizzando una configurazione nuova o esistente. Creazione di una vista di disegno di un assieme esploso.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Come creare una nota con testo collegato alle quote e alle proprietà personalizzate esistenti. Collegamento di una nota a una quota. Modifica del cartiglio di un disegno per aggiungere note collegate alle proprietà di un modello. Aggiunta di informazioni sulle proprietà di un disegno per il popolamento di un cartiglio.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
È possibile specificare, identificare e individuare funzioni in base ai criteri di selezione impostati, per consentire di modificare tutte le funzioni, semplificare il modello sospendendo le funzioni e creare una configurazione semplificata. Identificazione e individuazione di funzioni in base ai criteri specificati. Modifica delle funzioni selezionate con una singola operazione. Creazione di una configurazione semplificata.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Consente di individuare bordi netti, facce a scheggia, geometria discontinua e molto altro ancora, permettendo di risolvere tali problemi prima di finalizzare il design. Ricerca di geometria non significativa, facce a scheggia, bordi netti e geometria discontinua in un modello. Specificare i criteri di ricerca.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Consente di selezionare funzioni o elementi di un tipo specifico ed eseguire un'azione su di essi tramite una singola operazione, come una modifica dell'aspetto, una modifica degli stati di sospensione e molto altro ancora. Selezione in blocco in base al tipo di funzione. Opzioni e criteri di ricerca disponibili per lo strumento Selezione avanzata del componente.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Consente di ricercare, gestire e visualizzare i rapporti esistenti creati tramite SOLIDWORKS Utilities. È possibile esportare rapporti in una briefcase o eliminare i rapporti esistenti. Ricerca, gestione e visualizzazione dei rapporti creati da SOLIDWORKS Utilities. Esportazione ed eliminazione di rapporti.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Consente di verificare la simmetria di un modello. È utile per suddividere una parte nel più piccolo corpo simmetrico per l'analisi della simulazione. Valutazione della simmetria di un modello. Opzioni e risultati disponibili per lo strumento Controllo simmetria. Suddivisione di una parte nel più piccolo corpo simmetrico per utilizzarlo nell'analisi della simulazione.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN
Vengono illustrate alcune tecniche di modellazione che consentono una transizione efficiente fra i design delle parti e la realizzazione di colate finite. Creazione della scatola del cambio di una motocicletta tramite il design della strumentazione di produzione per la parte. Design iniziale del nucleo, o spazio negativo, della scatola del cambio. Design della ripetizione, o facce esterne, della scatola del cambio come corpo solido separato. Salvataggio dei corpi della strumentazione come nuovi file di parte. Combinazione dei corpi solidi, sottrazione del nucleo dalla ripetizione. Applicazione di funzioni di lavorazione per la rifinitura del modello.
Lesson
1 anno fa
ENG
JPN