Viene illustrato come analizzare una parte di un assieme più grande per risparmiare tempo e ottenere risultati più precisi tramite la creazione di sottomodelli. Creazione di uno studio su un sottomodello a partire da uno studio padre. Come trasferire automaticamente i carichi nello studio di un sottomodello. Come risparmiare tempo e risorse computazionali senza rinunciare a ottenere risultati precisi. Salvataggio dei risultati con eDrawings.
Lesson
8 mesi fa
ENG
Questo modulo illustra l'interfaccia utente di Simulation e descrive il processo di configurazione di una parte semplice. Viene quindi eseguita la simulazione e vengono analizzati i risultati. Interfaccia utente di Simulation. Applicazione di vincoli, materiali e carichi. Esecuzione della simulazione e analisi del modello per identificare sollecitazioni e spostamenti.
Lesson
8 mesi fa
ENG
Viene spiegato come individuare e diagnosticare i problemi nella geometria importata da altro software CAD, quindi vengono utilizzati gli strumenti di superficie per riparare la geometria danneggiata. Diagnosi dei problemi in un modello con Verifica alla ricostruzione, Diagnostica di importazione e Controlla entità. Correzione di facce difettose con lo strumento Diagnostica di importazione. Eliminazione di facce difettose e utilizzo di vari strumenti di superficie per ricreare la geometria. Visualizzazione della curvatura e verifica del raggio di curvatura minimo. Eliminazione e sostituzione di raccordi per creare blend più uniformi. Estensione, rifilo e unione di superfici.
Lesson
8 mesi fa
ENG
JPN
Quando i bordi di una parte sono troppo vicini per consentire la creazione di raccordi appropriati, in molti casi è possibile utilizzare corpi solidi separati. Separazione di funzioni in corpi solidi separati. Applicazione di raccordi ai singoli corpi. Uso del comando Abbina per riunire i corpi. Applicazione di un raccordo aggiuntivo alla parte per completare il modello.
Lesson
8 mesi fa
ENG
JPN
Uso delle opzioni Dinamica fisica durante lo spostamento dei componenti per consentire un'interazione realistica fra i componenti di un assieme. La funzione Dinamica fisica consente di identificare le collisioni tra le facce e permette ai componenti di spingersi a vicenda quando entrano in contatto. Opzioni disponibili per il comando Sposta componente. Uso dell'opzione Dinamica fisica per simulare l'interazione fra più componenti in fase di spostamento. Limitazioni di Dinamica fisica rispetto allo studio del movimento. Come risolvere i problemi durante l'utilizzo dell'opzione Dinamica fisica.
Lesson
9 mesi fa
ENG
JPN
Lo strumento di rilevamento delle interferenze consente di identificare le eventuali parti sovrapposte in un assieme. La distanza tra le parti può essere rilevata anche utilizzando lo strumento Verifica distanza. Uso dello strumento Rilevamento interferenze per identificare le interferenze tra i componenti di un assieme. Analisi delle opzioni disponibili nello strumento Rilevamento interferenze. Uso dello strumento Verifica distanza per determinare le distanze fra i componenti di un assieme. Analisi delle opzioni disponibili per lo strumento Verifica distanza.
Lesson
9 mesi fa
ENG
JPN
L'interfaccia utente di SOLIDWORKS può essere modificata in base alle proprie esigenze, visualizzando gli strumenti maggiormente utilizzati. È possibile riorganizzare la visualizzazione di barre degli strumenti e CommandManager, oltre ad aggiungere tasti di scelta rapida e gesti del mouse personalizzati. Attivazione e disattivazione di schede in CommandManager. Come ancorare e disancorare barre degli strumenti e pannelli. Aggiunta di comandi alle barre degli strumenti. Aggiunta di tasti di scelta rapida. Personalizzazione dei gesti del mouse.
Lesson
9 mesi fa
ENG
JPN
Le opzioni per la selezione dei contorni consentono di selezionare singoli contorni all'interno di uno schizzo. Utilizzando le tecniche di selezione dei contorni, è possibile creare più funzioni a partire da un singolo schizzo. Uso dello strumento di selezione dei contorni per preselezionare i contorni di una funzione. Uso delle opzioni di selezione dei contorni di una funzione per definire le aree di uno schizzo da utilizzare. Uso di un singolo schizzo per generare più funzioni. Significato delle icone visualizzate durante l'utilizzo di contorni selezionati e la condivisione di schizzi.
Lesson
9 mesi fa
ENG
JPN
Le variabili globali consentono di dichiarare un valore denominato su cui è possibile impostare le quote o che può essere utilizzato nelle equazioni. Le equazioni sono espressioni matematiche che consentono di definire valori di quotatura e correlare le quote tra loro. Creazione di variabili globali. Uso di variabili globali per l'impostazione di funzioni di raccordo e raggi uguali. Uso di variabili globali nelle equazioni. Uso di equazioni per controllare i valori di quotatura.
Lesson
9 mesi fa
ENG
JPN